La valutazione

Gli investimenti del Fondo sono estremamente articolati e ricomprendono la più ampia gamma di strumenti finanziari (vedi pagina "Il patrimonio > La gestione > La strategia > I veicoli di investimento").

Di seguito le indicazioni metodologiche della valutazione dei diversi strumenti in portafoglio distinguendo le due componenti mobiliare e immobiliare:

  • la valutazione degli strumenti scambiati su mercati regolamentati, come ad esempio per le azioni e le obbligazioni, ha periodicità giornaliera; la valutazione degli strumenti finanziari illiquidi, ad esempio fondi di Private Equity, ha una periodicità superiore a quella giornaliera e viene comunicata direttamente dai gestori;
  • la valutazione della componente immobiliare, che investe in quote del fondo comune di investimento immobiliare “Effepi- RE”, ha una cadenza semestrale, effettuata sulla base del bilancio e della relazione semestrale. La valutazione degli immobili di proprietà diretta è annuale, con stime eseguite da periti esperti indipendenti.

Pubblicità della valutazione

Sul sito vengono riportate mensilmente:

  1.  La valutazione degli investimenti in Sezione a Contribuzione, che, in conformità alla normativa 252/05, è espressa attraverso la pubblicazione del valore quota di ciascun comparto del Fondo, il NAV (Net Asset Value). Il NAV è calcolato dalla banca custode sulla base delle quote detenute da ciascun comparto nei veicoli Sicav Effepilux e del Sif Alternative, nonché sulla base dei risultati dei Fondi Immobiliari.
  2.  In assenza di un calcolo mensile del NAV, l'andamento del rendimento stimato della componente finanziaria della Sezione a Capitalizzazione Collettiva o a Prestazione Definita - parte A, calcolato sulla base degli investimenti dei veicoli Sicav Effepilux e del Sif Alternative. La valutazione annuale ricomprende il rendimento stimato della componente immobiliare diretta o attraverso Fondi Immobiliari italiani.