Anticipazione

Durante la fase di accumulo è possibile richiedere una anticipazione, cioè esercitare il diritto di prelevare una parte della propria posizione individuale in essere presso il Fondo.
 
La legge stabilisce alcune condizioni per esercitare tale diritto, diverse a seconda della motivazione per cui si richiede l’anticipazione, relative alle tempistiche e importi massimi concedibili (confronta la tabella).

Motivazione

Quando

Importo

Spese sanitarie

Sempre

Fino al 75% dell’importo accumulato

Acquisto e/o interventi di ristrutturazione sulla prima casa di abitazione per se e/o per i figli
 

Dopo 8 anni di iscrizione alla previdenza complementare

Fino al 75% dell’importo accumulato

Esigenze varie dell’iscritto anche non specificate
 

Dopo 8 anni di iscrizione alla previdenza complementare

Fino al 30% dell’importo accumulato

È possibile richiedere più anticipazioni in tempi successivi tenendo presente che le somme complessivamente percepite non possono eccedere il 75% della posizione individuale maturata, intendendo come tale quella in essere al momento della richiesta di anticipazione aumentata degli importi delle anticipazioni già percepite. L’ammontare delle somme anticipabili (salvo quelle richieste per esigenze varie) non può comunque superare l’onere effettivamente sostenuto e documentato con riferimento alla specifica motivazione. Per tutte le tipologie di anticipazioni è previsto l’importo minimo richiedibile di € 2.000,00 netti. Nel caso la propria posizione sia allocata su più linee di investimento, le eventuali somme da anticipare saranno prelevate, in mancanza di esplicita richiesta, in proporzione al peso di ciascuna linea di investimento.

Per richiedere una anticipazione accedi all’area riservata, dove potrai consultare la tua situazione (ammontare, anticipi già richiesti), con l’indicazione degli importi richiedibili, ed inoltrare al Fondo la tua richiesta tramite l’apposita funzione. All’interno della stessa area, potrai inoltre consultare lo stato di lavorazione della tua richiesta. L’erogazione della somma netta richiesta viene evasa massimo in 180  giorni, quale tempistica imposta dalla normativa. Il Fondo mediamente provvede all’erogazione nei tre mesi successivi alla data della richiesta. 

Attenzione: per le anticipazioni per spese sanitarie e acquisto/ristrutturazione della casa, una volta completato l’inserimento nell’area riservata, le domande dovranno essere inviate al Fondo e verranno esaminate soltanto se corredate dalla prevista documentazione di spesa, pertanto i suddetti tempi decorreranno dalla data di ricezione della suddetta documentazione completa.

Area riservata

 

Per maggiori informazioni leggi il "Regolamento per la concessione di anticipazioni agli iscritti"