La nostra storia

La Previdenza Aziendale in favore del personale del Credito Italiano nasce nel lontano 1905 sotto forma di “Cassa di Previdenza”  quindi trasformatasi in “Fondo Previdenza” (1949), venendo progressivamente esteso alle società che via via entrano a far parte del gruppo.

Nel tempo molte cose sono cambiate, a partire dalla denominazione del Fondo, ma l’impegno e la passione di chi si è occupato e si occupa della nostra previdenza integrativa sono rimasti gli stessi.

Noi siamo orgogliosi di essere stati tra i primi in Italia a introdurre una forma di copertura previdenziale per i dipendenti, attraverso l’erogazione di rendite vitalizie e di pensioni aggiuntive dell’Assicurazione Generale Obbligatoria.

Venendo a tempi più recenti, il referendum fra gli iscritti  approva nel 1998 il nuovo testo dello Statuto che prevede la creazione di un’apposita sezione cui far affluire le contribuzioni dei “nuovi iscritti” e il Fondo assume la denominazione di “Fondo pensione per il personale delle aziende del Gruppo UniCredito Italiano”. Nel 1999 Il Fondo viene iscritto, dalla Commissione di Vigilanza sui Fondi pensione (COVIP), all’Albo dei Fondi pensione istituito ai sensi del D.lgs.124/93,  ed il 18 dicembre 2009 assume personalità giuridica.

Nel corso degli anni, a seguito della aggregazione di altre banche italiane, il Fondo ha portato avanti un processo di unificazione, che ha visto quale tappa fondamentale la confluenza di 20 Fondi interni dal 1° gennaio 2017. A questa è seguito, nel corso del 2018, il trasferimento delle sezioni a contribuzione definita.

L’attuale “Fondo Pensione per il personale delle aziende del Gruppo Unicredit”, conta su circa 58.000 iscritti tra dipendenti e pensionati e amministra complessivamente, tra investimenti mobiliari e immobiliari oltre 3,8 mld. di euro.