9 November 2020

Nel mese di novembre puoi incrementare la tua contribuzione al Fondo Pensione

Come ogni anno, nel mese di novembre puoi incrementare i tuoi risparmi previdenziali aumentando la percentuale di contribuzione a tuo carico e/o versando un contributo aggiuntivo “una tantum” in cifra fissa.

Ricorda: La contribuzione volontaria aggiuntiva rappresenta un'occasione per ottenere un sensibile vantaggio fiscale. I contributi versati al Fondo Pensione sono infatti deducibili dal reddito complessivo dichiarato ai fini Irpef fino all'importo di € 5.164,57 annui. Concorrono al raggiungimento di tale limite i contributi mensili versati da lavoratori e azienda e gli eventuali contributi aggiuntivi (compresi quelli versati per i familiari fiscalmente a carico). Le quote di Tfr non rientrano invece nel predetto limite.

Per variare la contribuzione accedi alle apposite funzioni in “People Focus” del portale aziendale nella sezione “Self-Service > Welfare&Benefit”, dove potrai:

  • variare la percentuale di contribuzione mensile: l'aliquota può essere variata in aumento o in diminuzione, fermo restando il limite minimo previsto dallo Statuto/Regolamento del Fondo. La variazione avrà effetto a partire dal 1° gennaio del prossimo anno;
  • versare un contributo aggiuntivo “una tantum”:la cifra indicata come versamento una tantum sarà addebitata sullo stipendio nel prossimo mese di dicembre.

In caso di impossibilità di accesso al portale aziendale, è consentito l’invio della richiesta di variazione e/o del versamento aggiuntivo via mail indirizzata a [email protected] entro il 30 novembre.

Per saperne di più sulla contribuzione al fondo, consulta le disposizioni dello Statuto e del Regolamento per i versamenti volontari aggiuntivi.